Creata la più grande mappa in 3D dell’Universo che mostra l’espansione delle galassie

La storia completa dell’universo raccontata in una mappa 3D. È il progetto portato a termine da«The eBoss» team formato da almeno 100 astrofisici che hanno collaborato per oltre 20 anni nell’ambito dello «Sloan Digital Sky Survey». La più grande mappa dell’Universo in 3D è stata rilasciata il 20 luglio ed è l’analisi di oltre 4 milioni di galassie e quasar (oggetti ultra-luminosi che emettono energia colossale) grazie ai dati raccolti per sei anni da un telescopio ottico nel Nuovo Messico.

Il progetto

La mappa in 3D mostra filamenti di materia e vuoti che definiscono la struttura delle Galassie a partire dal tempo in cui l’Universo aveva solo circa 300 mila anni: «Finora c’era ancora una mancanza di dati tra l’inizio dell’Universo e il periodo attuale – ha dichiarato Kyle Dawson dell’Università dello Utah, scienziato che guida il team -. Nel 2012 ho lanciato il progetto eBOSS con l’idea di produrre la mappatura 3D più completa dell’Universo, utilizzando per la prima volta nuovi traccianti come le galassie che formano attivamente stelle e quasar».

L’accelerazione dell’Universo

La ricerca conferma la teoria dell’espansione dell’Universo e rivela come a un certo punto quest’espansione abbia subito un’accelerazione che non si arresta. A quanto pare l’accelerazione è dovuta alla presenza di energia oscura, un elemento invisibile che si adatta alla teoria della relatività generale di Einstein ma le cui origini non sono state ancora comprese dagli scienziati: «Conosciamo abbastanza bene l’antica storia dell’Universo e la sua recente storia di espansione, ma c’è un divario problematico nel mezzo di 11 miliardi di anni – dichiara il cosmologo Kyle Dawson -. Per cinque anni, abbiamo lavorato per colmare questa lacuna e stiamo usando quelle informazioni per fornire alcuni dei più sostanziali progressi della cosmologia nell’ultimo decennio».

Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *