RFID per Blockchain | Elettronica Open Source

Blockchain è un libro mastro digitale utilizzato per registrare un evento. L’evento può essere qualsiasi cosa: una transazione finanziaria, il trasferimento di un bene da un produttore ad un fornitore, il passaggio di un checkpoint alla frontiera, un voto espresso da un cittadino. E poiché la blockchain fa un ottimo lavoro nel registrare eventi pur mantenendo trasparenza e sicurezza, la tecnologia si sta facendo strada in una gamma molto ampia di casi d’uso.

Blockchain è adatta per la supply chain. Ecco perché blockchain con RFID/NFC è ancora migliore

La blockchain può essere strettamente associata alle criptovalute, poiché è la tecnologia utilizzata per registrare le transazioni in valuta digitale, ma la blockchain sta trasformando anche altre attività. La promessa per la blockchain è così forte, infatti, che un articolo di luglio 2018 sulla rivista Forbes riportava che “dieci delle più grandi aziende pubbliche del mondo stanno esplorando la blockchain” e “almeno 50 dei più grandi nomi nella lista [Forbes 2000 ] hanno tutti lasciato il segno sulla tecnologia ispirandosi all’inizio dal bitcoin “.

Miglioramento delle Supply Chains

Forse la più grande applicazione della blockchain fino ad oggi è nella supply chain. Archiviando in modo sicuro tutte le informazioni rilevanti per la gestione di una determinata supply chain – che può comprendere centinaia di stadi e decine di posizioni geografiche – la blockchain offre a produttori, spedizionieri e clienti un modo per raccogliere dati importanti, analizzare trends, assicurare autenticità, implementare il monitoraggio predittivo e rispondere più rapidamente alle richieste.
Un registro blockchain cresce man mano che vengono aggiunti nuovi set di transazioni o “blocchi”. Ciascun blocco contiene un timestamp, i dati di transazione rilevanti ed un hash crittografico del blocco precedente, formando così una “catena” di blocchi. La catena fornita dagli hash crittografici garantisce un elevato grado di integrità, dal blocco più recente fino al blocco originale nella catena. Inoltre, l’integrità e l’autenticità delle singole transazioni sono protette da una firma digitale crittografica calcolata sulla base della corrispondente coppia di chiavi asimmetrica del proprietario della transazione.
Un’altra caratteristica della blockchain è che, a differenza della maggior parte dei database tradizionali, non è archiviata in una unica posizione e controllata da una singola entità. Blockchain è distribuita su diverse entità di archiviazione dei dati, ciascuna con la stessa copia inalterabile dei dati. Questo offre a tutti i partecipanti dell’ecosistema pari accesso ai dati blockchain.
Se utilizzata con una supply chain, ad esempio, la blockchain può registrare il trasferimento di merci. Le transazioni contabili possono identificare tutte le parti interessate insieme alla data, prezzo, ubicazione, qualità, stato del prodotto e qualsiasi altra informazione pertinente. La disponibilità in tempo reale dei dati delle transazioni consente di tracciare gli articoli a partire dalle loro origini e quindi combattere le contraffazioni, ridurre le deviazioni del mercato grigio e verificare la provenienza. Allo stesso tempo, la struttura decentralizzata impedisce alle singole parti di manipolare i dati e la crittografia rende il sistema più resistente all’hacking. L’uso della blockchain nella supply chain può anche apportare vantaggi ai consumatori, dal momento che i dati della blockchain possono essere forniti ai clienti come un modo per garantire la provenienza e verificare l’autenticità

Supporto potente

Alcuni dei più grandi nomi nel software per le imprese e nei servizi cloud, tra cui IBM, Baidu ed Accenture, offrono ora versioni blockchain orientate alla supply chain, sia come parte di consorzi open-source ed associazioni di settore o in una modalità Blockchain as a Service (BaaS). Il registro blockchain viene eseguito sul proprio spazio cloud ed i clienti possono utilizzare software configurabile per personalizzare la propria implementazione blockchain ed integrarla nei propri sistemi esistenti.
IBM Food Trust ™, ad esempio, è una suite di soluzioni basate su blockchain per la creazione di un sistema alimentare più intelligente, sicuro e sostenibile. Accessibile dai partecipanti attraverso le forniture alimentari, dai coltivatori e trasformatori ai grossisti, distributori, produttori e rivenditori, Food Trust è un registro autorizzato, permanente e condiviso dei dati del sistema alimentare. La soluzione è progettata per eliminare i colli di bottiglia nella supply chain, contribuendo nel contempo a garantire la sicurezza alimentare e la conformità normativa e migliorando la brand reputation in termini di sicurezza e qualità.
La domanda di questo tipo di servizi dovrebbe crescere rapidamente in tutti i settori, non solo nella supply chain. ABI Research, nel loro ultimo rapporto di mercato sull’argomento, prevede che i ricavi globali provenienti dalla blockchain ed altre tecnologie di registro distribuito cresceranno da 1.3 miliardi di USD nel 2019 a 13.2 miliardi di USD nel 2024.

La prospettiva di NXP

“In NXP siamo fornitori di lunga data di tecnologie per la supply chain e vediamo il potenziale valore nella blockchain. Conveniamo che ci sono vantaggi nell’utilizzare un database condiviso, distribuito e basato su autorizzazioni per gestire le supply chains. E siamo d’accordo sul fatto che, aggiungendo trasparenza, sicurezza e tracciabilità, la blockchain può rendere le supply chains più veloci ed efficienti, soprattutto quando l’origine e la provenienza sono temi chiave.
Allo stesso tempo, tuttavia, vediamo una strada per migliorare il modo in cui la blockchain viene utilizzata in molte delle implementazioni odierne. Blockchain è, in sostanza, un nuovo tipo di database e, come qualsiasi database, è affidabile solo quanto i dati che vi sono inseriti. Mentre la blockchain utilizza la crittografia per salvaguardare i dati e ci si può aspettare che protegga le informazioni in modo efficace una volta che sono nel libro mastro, l’implementazione tipica della blockchain potrebbe fare di più quando si tratta di impedire che dati imprecisi o fraudolenti entrino nel libro mastro.
La maggior parte delle implementazioni utilizza un processo di verifica per cancellare i partecipanti prima che inseriscano i dati nelle blockchain. Ma le fonti per i dati blockchain sono spesso basate su supporti dati, come i codici QR, che possono essere facili da falsificare o duplicare. Inoltre, l’acquisizione dei dati si basa generalmente su un processo manuale o su un processo con bassi livelli di automazione e questo è sia inefficiente che soggetto ad errori.
Il controllo effettuato sui contributori della blockchain spesso non è molto accurato e può essere simulato senza molto sforzo. Inoltre, le fonti per i dati blockchain sono spesso basate sull’inserimento manuale o su bassi livelli di automazione, che possono portare ad errori durante l’acquisizione di dati o l’immissione di informazioni.
Riteniamo che, per far funzionare efficacemente l’installazione nella supply chain, le implementazioni blockchain debbano includere meccanismi che proteggano meglio le informazioni ed automatizzino la gestione dei dati. Ed è qui che NXP può venire in aiuto. Le nostre tecnologie di supply chain leader del settore, che sono già utilizzate in tutto l’Internet of Things (IoT) per proteggere gli oggetti IoT e fornire in modo efficiente i dati al cloud, possono migliorare le configurazioni della blockchain contribuendo a garantire che vengano acquisiti ed immessi solo i dati di qualità provenienti da fonti autorizzate.”

RFID/NFC per eliminare l’inserimento manuale dei dati

Il nostro portfolio RFID/NFC offre tag a livello di elemento, quindi ogni elemento tracciato nella blockchain ha la sua identità unica e può creare la sua storia. I nostri tag RFID/NFC sono disponibili anche con sensori che possono essere utilizzati per monitorare condizioni, quali temperatura ed umidità, per garantire la manipolazione sicura di prodotti deperibili, farmaci ed altri oggetti sensibili.
I dati a livello di prodotto possono essere configurati per fluire automaticamente nel libro mastro blockchain, con più transazioni al secondo, più registrazioni al giorno e più informazioni sul contributo delle unità contemporaneamente, rendendo l’inserimento manuale obsoleto e superfluo. Meccanismi di sicurezza di alto livello, integrati in tag come quelli basati sulla nostra famiglia DNA di circuiti integrati RAIN/NFC, proteggono i dati con autenticazione crittografica, quindi nella blockchain vengono archiviate solo informazioni affidabili. I tag stessi consumano pochissima energia e richiedono solo una larghezza di banda di rete minima per le transazioni, tuttavia forniscono memoria sufficiente per archiviare i dati rilevanti e sono facili da configurare per la connettività cloud e blockchain.
Inoltre, poiché la tecnologia del lettore NFC è ora disponibile in tutte le principali marche di smartphone, i consumatori possono tracciare la provenienza e verificare l’autenticità semplicemente toccando il tag NFC posizionato su un’etichetta o sul prodotto stesso.

Soluzioni di sicurezza IoT per l’accesso protetto

A complemento del nostro portfolio RFID/NFC, le nostre soluzioni di sicurezza IoT, che comprendono qualsiasi cosa, dagli elementi sicuri e moduli di accesso sicuro (SAM) ai microcontrollori e microprocessori sicuri, possono autenticare chiunque o qualsiasi cosa tenti di accedere alla configurazione della blockchain, garantendo in tal modo che solo fonti autorizzate forniscano dati al libro mastro o accedano ai suoi contenuti.

Automazione end-to-end e protezione

Lavorando insieme, i nostri portfolio di sicurezza RFID/NFC ed IoT aggiungono automazione e protezione in tutto l’ecosistema IoT, dai singoli sensori ai dispositivi smart e gateway. Se utilizzate con una soluzione blockchain, queste tecnologie possono autenticare risorse, distribuire e proteggere le credenziali utilizzate per autenticare i partecipanti alla blockchain, abilitare l’elaborazione sicura e la gestione dei dispositivi agli end points IoT e possono fornire segreti sicuri da utilizzare con qualsiasi hardware embedded che si collega alla blockchain.

Figura 1. NXP aggiunge automazione e sicurezza in tutto l’ecosistema IoT

Le nostre tecnologie forniscono una radice di fiducia per i dati blockchain, quindi i gestori della supply chain possono essere certi che le informazioni che stanno ottenendo dal campo sono sia affidabili che protette. Di conseguenza, siamo in grado di ridurre i rischi associati alla blockchain, rendendola ancora più sicura, robusta, conveniente ed efficiente nelle applicazioni supply chain.

Una potente combinazione per le Supply Chains

Come innovatore leader nella gestione della supply chain, siamo già noti per la nostra capacità di aggiungere valore e risolvere problemi proteggendo i brand, anche quando la blockchain non fa parte dello scenario. In quei casi in cui la blockchain aggiungerà valore, portando un’architettura distribuita e condivisa al funzionamento della supply chain, i nostri portfolio di sicurezza RFID/NFC ed IoT rendono ancora migliore una soluzione avvincente, aggiungendo ulteriori livelli di verifica ed autenticazione. Se supportata da RFID/NFC sicuri, la blockchain può essere uno strumento straordinariamente potente per le aziende di oggi.

Per ulteriori informazioni sul portfolio NXP per la supply chain e su come possiamo aiutare ad automatizzare e proteggere le implementazioni blockchain, visita www.nxp.com o contattaci all’indirizzo rfid-info@nxp.com.

Articolo pubblicato da Mahdi Mekic per NXP – versione originale in inglese sul sito NXP 

 

 


Scarica subito una copia gratis


Source link

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *