Le migliori locations di “La La Land” da visitare a Los Angeles (Parte 2)

Dal momento che le vacanze estive sono alle porte, questo è il momento perfetto per progettare il proprio viaggio… perché non approfittarne per visitare i luoghi più iconici in cui è stato girato il film dell’anno?
Ecco la seconda parte delle migliori locations in cui è stato girato l’iconico La La Land!

Rialto Theatre, South Pasadena

La coppia protagonista si incontra in questo cinema per vedere la proiezione delle 10 di notte di Rebel Without a Cause. Datato 1925 e descritto dal Times come uno strano ‘mashup tra il barocco spagnolo e il kitsch egiziano’, questo luogo fa parte della lista del National Register of Historic Places. Con un solo schermo disponibile per le proiezioni, 1,300 posti a sedere e un passato di spettacoli vaudeville, questo cinema è uno degli ultimi di questo genere che si possono trovare nella California meridionale.
Il video di Thriller di Michael Jackson è stato filmato qui, così come alcune scene dei film The Player e Scream 2.
È stato chiuso nel 2007 ed è possibile che venga riaperto nei prossimi anni.

Griffith Observatory, Griffith Park

Dal Cathy’s Corner, Mia e Sebastian proseguono il loro appuntamento in questo monumento art deco e attrazione turistica datata 1935, dedicato all’industriale e filantropo gallese Griffith J Griffith.

Anche se la sua reputazione è stata irrimediabilmente rovinata in seguito alla sua persecuzione legale nel 1903 (aveva sparato a sua moglie), l’osservatorio a lui dedicato è uno dei più amati e frequentati, grazie anche agli spettacoli planetari e alla meravigliose viste sulla città e sul simbolo di Hollywood.
È anche il luogo in cui ha avuto luogo la scena di lotta nel film Rebel without a Cause del 1955, commemorata dal busto della star protagonista James Dean.

El Rey Theatre, Miracle Mile

È qui che Sebastian suona la tastiera per i Messengers, il gruppo pop-jazz capeggiato dalla sua vecchia conoscenza Keith (John Legend). È uno dei primi segni di miglioramento della carriera musicale di Sebastian.
Inaugurato nel 1936, il grazioso art deco di El Rey era un cinema e un club di danza, prima di trasformarsi in una sede musicale negli anni ’90. Con una capacità di 770 posti, ha ospitato una miriade di band indie come Yo La Tengo, così come Bob Dylan e il chitarrista degli Smiths, Johnny Marr. L’agente rock Tom Windish ha definito El Rey una delle migliori sedi musicali di tenuta media a Los Angeles.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *